Ora Vasco su Facebook se la prende con Gasparri: "E' l'ultimo della classe"

"Considero Gasparri come l'ultimo della classe": questa la didascalia che accompagna la
foto postata da Blasco sul suo profilo Facebook. Il presidente dei senatori Pdl: &quot;Rifletta sulle droghe&quot;. <a href="/video.pic1?ID=vasco_albachiara" target="_blank"><strong>E in un video canta un'inedita &quot;Albachiara&quot;</strong></a>

Milano - "Considero Gasparri come l'ultimo della classe". E' l'ultimo post scritto da Vasco Rossi sulla sua pagina Facebook, che ha risposto così al capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, tornando sulle polemiche sulla droga dei giorni scorsi. "Considero Gasparri come l'ultimo della classe": questa la didascalia che accompagna la foto postata da Vasco Rossi il 20 agosto 2011 sul suo profilo Facebook, una risposta alla dichiarazione del presidente dei senatori del Pdl che qualche giorno fa, in merito al dibattito sulla droga, aveva definito il rocker "un cattivo maestro". La foto postata da Vasco, risalente ad una iniziativa del Msi di molti anni fa, ritrae anche Giorgio Almirante e Gianfranco Fini. L'attività "social" di Vasco non si era interrotta neanche prima della visita in ospedale: il rocker, infatti, aveva postato un "clippino" con una versione inedita di Albachiara. un'anteprima "straordinaria e rigorosamente abusiva - scrive il Blasco - di uno degli arrangiamenti del Balletto di danza classica L'Altra Metà Del Cielo su musiche di Vasco Rossi che verrà rappresentato il 31 Marzo 2012 (la Prima + altre 7 repliche) al Teatro alla Scala di Milano"

La reazione del Pdl "Ci saremmo davvero preoccupati se il primo dei cattivi maestri avesse considerato diversamente, Gasparri e con lui tutti coloro che sono fermamente contrari a qualsiasi legalizzazione e liberalizzazione della droga. Auguriamo a Vasco di ristabilirsi al più presto, ma sulla droga non accettiamo lezioni. Come cantava Jovanotti "No Vasco io non ci casco". Così la vicepresidente dei senatori del Pdl, Laura Bianconi, mentre Gasparri replica: "Vasco Rossi ha pieno diritto di dare consigli. Lui li accetti a sua volta e rifletta sulla sua errata posizione sulle droghe. Chi ha un vasto pubblico può favorire comportamenti errati con messaggi distorti. La droga fa male, e Vasco Rossi dovrebbe saperlo, e legalizzarla sarebbe un tragico errore. Auguro a Vasco Rossi di recuperare una ottima salute e di cambiare idea sulle droghe".