Oratorio vietato con l’ombelico scoperto





Nell'oratorio di Sant'Ilario a Cremona, le ragazze non potranno accedere, se si presenteranno con l'ombelico scoperto. A deciderlo è stato il sacerdote che ha in cura lo stesso oratorio, affiggendo sul portone d'ingresso un cartello in cui si fa divieto ai ragazzi di presentarsi con un abbigliamento sconveniente. In particolare, il prete fa assoluto divieto per le teen agers di mostrare l'ombelico in pubblico. Ai maschi, invece, è altrettanto vietato entrare a torso nudo. «Ciascuno - recita ancora il cartello - abbia cura di se stesso perché il corpo è il tempio dello Spirito Santo».
A Bologna un reality

nelle corsie d’ospedale

Nel febbraio 2004 a Bologna è stato inaugurato SimuLearn Medical Education, primo polo formativo d'Europa per la formazione di personale medico e paramedico attraverso la metodologia didattica della simulazione, accreditato dalla Commissione ministeriale Ecm (Educazione continua in medicina). Il centro bolognese è la riproduzione fedele di un ospedale, con ambienti dedicati al pronto soccorso, alla terapia intensiva ed è completo di due sale operatorie attrezzate. Durante il primo anno di attività, presso il SimuLearn Medical Center si sono «formati» circa 5.000 operatori sanitari, utilizzando un paziente «simulato», ovvero un manichino che «vive e respira», che riproduce tutti i suoni polmonari, cardiaci, fisiologici e patologici, e può essere ventilato e intubato.