Un’orchestra di giovani per Mozart

La World Youth Orchestra diretta dal maestro Damiano Giuranna si esibirà questa sera (ingresso gratuito fino a esaurimento posti) nella cornice di Villa Adriana a Tivoli, con la partecipazione di una delle voci più versatili del panorama italiano: quella di Antonella Ruggiero accompagnata dalla giovanissima Greta Medini, vincitrice della rassegna nazionale violisti studenti di Vittorio Veneto; Alexandar Sasha Karlic, esperto di musica popolare mediterranea e virtuoso di strumenti arabo mediterranei; Bachir Gareche, percussionista e cantante algerino e Mabrouk Chaba, percussionista e cantante tunisino.
Una compagine di 35 giovani musicisti d’età compresa fra i 15 e i 26 anni, provenienti da venti Paesi, in rappresentanza di molte culture e religioni, portano avanti con la musica un progetto di dialogo e fratellanza. La cultura artistica e l’arte musicale come strumento di conoscenza reciproca, di crescita, di confronto e di pace: questo si prefigge il tour con i concerti nell’area mediterranea. Dopo le tappe israeliane, palestinesi e giordane degli anni passati, l’edizione 2006 volge lo sguardo al Nord Africa, per questo la formazione raggiungerà le suggestive località di El Jem in Tunisia (15 luglio) e la città di Algeri (18 luglio).
Il programma di questa sera prevede l’esecuzione delle «Astuzie femminili» di Cimarosa, dell’ouverture del Concerto per violino e orchestra K219 di Mozart e, sempre del salisburghese la Sinfonia in sol minore K183 Allegro. Chiuderà il concerto la suite «Mediterrnea - Canto alla fratellanza» dello stesso Giuranna.