Ordigno bellico, domenica 5mila evacuati attorno a via Leoncavallo

È stato predisposto negli ultimi dettagli il piano di evacuazione per il
disinnesto domenica prossima dell’ordigno bellico (origine inglese, del peso di 500 Kg-
Seconda Guerra Mondiale), ritrovato lo scorso 27 aprile in via Leoncavallo

Milano - È stato predisposto negli ultimi dettagli il piano di evacuazione per il disinnesto domenica prossima dell’ordigno bellico (origine inglese, del peso di 500 Kg- Seconda Guerra Mondiale), ritrovato lo scorso 27 aprile in via Leoncavallo. Lo rende noto il vice sindaco con delega alla Protezione civile Riccardo De Corato. L’ordigno maggio sarà fatto brillare, presso la Cava Ongari-Cerutti. L’area sarà evacuata nel raggio di 200 metri dalle 7.30 alle 14 e coinvolgerà 5000 residenti.

Le operazioni saranno dirette dalla Protezione civile del Comune, che provvederà a coordinare tutte le strutture coinvolte: 118, Asl, Croce Rossa e l’Associazione Corpo Italiano di soccorso dell’ordine di Malta. Gli agenti della Polizia Municipale presidieranno l’area per tutta la durata dell’intervento. Anche all’interno dell’area della Cava Ongari-Cerutti, dove gli artificieri del Genio Militare faranno brillare l’ordigno, dalle ore 10 sino alla fine delle operazioni, è previsto il divieto di transito pedonale e veicolare. Per effettuare le operazioni saranno impiegati 84 uomini della Protezione civile (14 effettivi e 70 volontari) e circa 200 agenti della Polizia Municipale.