Ore 1,10: così alla linea 5 si scatenò l’inferno

Secondo la ricostruzione dei vigili del fuoco, intorno all'1,10 di giovedì 6 dicembre nell'acciaieria di corso Regina Margherita si sviluppò un incendio alla linea 5, lunga 20 metri e adibita al trattamento termico e al decapaggio dell'acciaio. I soccorritori spiegarono che le cause erano probabilmente da ricercarsi nella fuoriuscita di olio combustibile da un tratto di tubazione flessibile. L’azienda tedesca ThyssenKrupp, all’indomani dell’incidente, si affrettò a precisare che «le cause precise dell’incendio sono in corso di accertamento e non c’è alcuna conferma che, all’origine dello stesso, vi sia la violazione di standard di sicurezza». Indagini successive, accertarono invece che perfino gli estintori anti-incendio erano vuoti o comunque inservibili.