Ore 21: Milano sogna una notte mondiale

Ci siamo. Alle 21 gli azzurri scendono in campo e comincia l’avventura «mundial» di Lippi & compagni. L’esordio con gli africani del Ghana tiene un po’ tutti col fiato sospeso: non sarà una formalità. E in città è tutto pronto per fare il tifo e per sognare qualche altra notte magica. Stasera per chi vuol sentirsi un po’ sugli spalti del World stadion di Hannover l’appuntamento è in piazza del Duomo o al MazdaPalace dove sono stati allestiti un paio di maxischermi e sono previste migliaia di persone con tanto di bandiere e trombe da ultras. Ma si potrà fare la «ola» anche in molti locali della città che si sono «attrezzati» per seguire la nazionale: all’Idroscalo sono in programma feste a tema e al Parco Solari il Café solari ha preparato anche un menù «azzurro». I vip si daranno appuntamento invece in via Tocqueville al Bar Eleven che diventerà un po’ il punto di ritrovo per tutta la squadra di Sky da Ilaria d’Amico alla Gialappa’s. C’è poi invece chi come Diego Abatantuono seguirà gli azzurri dalla Puglia o chi, come Enzo Jannacci, se ne starà a casa tranquillo in compagnia di suo figlio. Controcorrente invece Maria Teresa Ruta: «Tiferò Ghana». E i ghanesi? La comunità milanese si è organizzata per fare festa ma il presidente dell’associazione Frank Obeng è diplomatico: «Tiferò Ghana ma anche un po’ per voi: sono qui da 26 anni, sono grato al vostro Paese».