Ore di filmati e fotogrammi Così è stato identificato

È stato identificato con telecamere e archivi. Graziano Cecchini, ora, è denunciato per danneggiamento per aver tinto di rosso l’acqua della Fontana di Trevi. Fotogrammi e video girati nel pomeriggio di venerdì mostrano una somiglianza con Cecchini, noto per aver aderito a molte iniziative indette da formazioni dell’estrema destra. È la tarda serata di sabato: il sostituto procuratore De Falco dispone una perquisizione domiciliare, per i reati di danneggiamento di edifici pubblici o cose di interesse storico o artistico e di deturpamento e imbrattamenti. Nella notte gli uomini della Digos trovano Cecchini: è a casa sua. È indagato in stato di libertà. Si cercano ora eventuali «complici». Cecchini faceva parte dell’associazione Fratelli Mattei, nata in memoria dei due fratelli uccisi 34 anni fa nel rogo di Primavalle, ma ne era stato allontanato.