Oreglio cade in basso: «Ma non è stato facile»

Nell'ambito di «Face à face-Parole di Francia» per scene d'Italia stasera, al Teatro Studio, è in programma Papà è tornato. Questa mattina, al Carcano, Palkettostage presenta in lingua originale Le malate imaginaire. Sarà Massimo Dapporto, al Teatro Manzoni, da domani, il protagonista de I due gemelli veneziani di Carlo Goldoni. Paolo Poli, al teatro Carcano, da martedì, metterà in scena il suo Sei brillanti. La morte di Carnevale è la commedia comica di Raffaele Viviani che debutterà l'8 al Teatro San Babila. Al Teatro Out Off domani prima di Spettri di Henrik Ibsen, per la regia di Lorenzo Loris. Con Dove va a finire il cielo, Gianluca Ferrato, da martedì al Teatro Litta, racconta una storia per Mia Martini. Al Teatro Filodrammatici, l'8, Paolo Giorgio firmerà la regia del suo La bottega del caffè.
Lo spettacolo musicale in lingua originale Pygmalion di George Bernard Shaw, sarà di scena mercoledì mattina al Teatro Carcano. Gianluca Frigerio dirigerà, dal 9, al Caboto, la messinscena di Lampi di tenebra, spettacolo che unisce la trasposizione di racconti di Edgar Alla Poe e H. P. Lovercraft. Mercoledì, al Teatro Arsenale, debutta Van Gogh il suicidato della società scritto e diretto da Salvo Gennuso. Al Teatro Verdi il 9 sarà presentato Le Serve di Virginia, diretto da Gabriele Calindri. La compagnia teatrale Kor sarà protagonista, dal giovedì al Teatro Blu di Cara mia famiglia, un testo scritto e diretto da Alice Bettinelli.
Al Teatro della Memoria giovedì è previsto l'Omaggio a Fabrizio De André, un recital di Fabrizio Macciacchini. Non è stato facile cadere così in basso è lo spettacolo di Flavio Oreglio presentato dal cabarettista il 10 al Teatro della Cooperativa. Giovedì al Teatro Studio sarà di scena La casa dei morti di Philippe Minyana. Venerdì Christian Nicoletta sulla scena del Teatro Studio Frigia Cinque darà vita a L'aria sulla pelle. Al Teatro Alfredo Chiesa Spoon river e altro ancora è il tributo a De André firmato da Umberto Bernasconi, in scena venerdì. Al Pim Spazio Scenico, dall'11, Alberto Nicolino presenta Stirru. Fahrenheit 451, in scena al Teatro Strehler da domenica, racconta di un futuro in cui leggere è reato.