Oriundi del Grosseto «Non abbiamo soldi per venire in ritiro»

Grosseto. Non hanno nemmeno i soldi per pagarsi il viaggio da Grosseto al Centro Coni di Tirrenia (Pisa) e quindi non hanno potuto rispondere alla convocazione della nazionale di baseball che tra qualche giorno partirà per i Mondiali a Panama. Sono tre lanciatori oriundi (quelli cioè con il doppio passaporto), Chris Cooper, Yovany D’Amico e Junior Oberto, il primo italo-statunitense e gli altri italo-venezuelani tesserati con il Grosseto, società di baseball 4 volte campione d’Italia (l’ultima volta nel 2007) che quest’anno ha vissuto un anno molto difficile dal punto di vista economico. Nelle scorse settimane, il patron Roberto Baricci ha cercato, azzerando le cariche societarie, di riportare un po’di serenità, promettendo i rimborsi spese che però non sono mai arrivati. Per sbloccare la situazione però la società toscana ha promesso ai tre lanciatori (punti di forza anche della nazionale ormai da qualche stagione) di saldare il debito entro oggi.