Orlando rilancia il Football mandandolo a picco. La Rai è avvisata...

Tanti incarichi e un solo nome: Leoluca Orlando (nella foto), il deputato dell’Italia dei Valori. L’Orlando onnipresente è anche presidente della Fidaf. Cos’è la Fidaf? È la nuova Federazione italiana di football americano o meglio una delle due. Sì perché ci sono circa 35 squadre in tutto ma ben due federazioni. L’altra è la Fif, Federazione italiana football, che è la più riconducibile alla prima associazione italiana nata alla fine degli anni ’70. Entrambe sono fuori dal Coni ma stanno tentando di entrarvi. Tornando a Leoluca, come si può leggere sul sito della Fidaf, «si sta impegnando con tutte le sue forze affinché il football americano possa avere il giusto spazio nei mass media. Il football americano, come sanno gli appassionati, è uno degli sport più telegenici in assoluto, gli Usa insegnano. La televisione esaltandone gli aspetti più spettacolari consentirebbe oltre all’aumento dei fans, che comunque già oggi in alcune città riempiono le tribune, anche quello degli sponsor, linfa vitale di qualsiasi disciplina sportiva». Sarà, ma stando alle voci di corridoio il football americano non gode proprio ottima salute. E ora il suo sponsor, cioè Leoluca, è candidato alla Vigilanza Rai. Lo sconfitto, insomma, diventa arbitro. Nel frattempo Leoluca ha personalmente accompagnato a Mosca una selezione della nazionale giovanile italiana. Le malelingue degli «amici» che già si è fatto anche in questo ambiente sostengono che Orlando conosca ben poco del football e che a Mosca ci sia andato per turismo. Che la nomina di Leoluca Orlando sia stata fatta per lanciare il football americano e facilitare l’ingresso nel Coni?