Ornella Ventura: "Quella della Bertè è proprio la mia canzone"

"Io e
Tullio De Piscopo non siamo arrabbiati, siamo amareggiati. Ci dispiace per Loredana Bertè
ma è la stessa canzone. Perfino l’introduzione della chitarra è uguale"

Milano - Potrebbe approdare in tribunale il caso del presunto plagio di Loredana Bertè al Festival di Sanremo. Lo ha detto Ornella Ventura, che 20 anni fa cantò il brano 'Ultimo segreto' di cui ’Musica e Parolè, la canzone portata dalla Bertè a Sanremo, sarebbe una cover. Intervenendo nel programma "Mitico" condotto da Max Novaresi su "Radio R101", Ornella Ventura ha detto che "con gli avvocati ci stiamo prendendo qualche giorno di tempo: io e Tullio De Piscopo non siamo arrabbiati, siamo amareggiati. Ci dispiace per Loredana Bertè ma è la stessa canzone. Perfino l’introduzione della chitarra è uguale. Nel mio pezzo la chitarra la suonava Alberto Radius. Il coro nel mio pezzo è fatto dallo stesso Radius".

Quello che "mi ha lasciata stupita - ha aggiunto la Ventura - è che la mia etichetta discografica di 20 anni fa, la Nar, è la stessa etichetta di Loredana Bertè. Tullio De Piscopo chiamava le radio e il signor Mario Limongelli (attuale discografico di Loredana Bertè, ndr) mi accompagnava per promuovere 'Ultimo Segreto', il mio pezzo di allora".

Questo è un brano "a cui sono molto legata - ha concluso Ornella Ventura - presentammo questo album nel 1988 con la copertina del noto pittore Salvatore Fiume. Inventai addirittura il 'Gratta e Vinci' su questo album. Si poteva vincere una serigrafia di Salvatore Fiume". Raggiunto telefonicamente da Max Novaresi nel corso dello stesso programma, anche Alberto Radius ha detto che 'Musica e parole' "non è una cover. È proprio il mio pezzo".