Oro ai massimi dal 1983

L’oro inizia a progredire con decisione verso quota 500 dollari l’oncia. È questa l’opinione di molti operatori dopo il fixing pomeridiano a quota 454,80 dollari l’oncia, il migliore livello dal febbraio 1983. La spinta arriva dal boom della domanda per gioielleria alimentata dai nuovi ricchi di Cina e India. Ma restano anche intatte le aspettative ribassiste sul biglietto verde. È proseguita la discesa del rame dopo che le scorte hanno toccato i massimi degli ultimi 10 mesi.