Oro ancora in rialzo

Oro a due facce, condizionato dalle vicende di petrolio e dollaro. Dopo una flessione a Londra, con il fixing a 436,75 dollari l’oncia, sui mercati future Usa i prezzi sono tornati a salire verso quota 445 dollari. Con il greggio a 70 dollari, una frenata dell’economia Usa indebolirebbe il biglietto verde incoraggiando la speculazione al rialzo sui preziosi. Non a caso, i fondi hanno portato le posizioni di acquisto sull’oro ai massimi dal 1983. In leggero recupero l’argento poco sopra i minimi dei sette mesi.