Oro e petrolio dominano la scena

Settimana all’insegna della ripresa delle quotazioni del greggio e dell’oro. Il petrolio si è riportato nell’area di 60 dollari al barile grazie soprattutto al calo delle temperature negli Usa e al taglio dell’offerta Opec. Comunque dai minimi del 2007, i prezzi del petrolio hanno ormai recuperato circa il 20%. Una situazione che esclude qualsiasi taglio dei tassi di interesse Usa ed europei. L’oro ha segnato il fixing a 664,50 dollari l’oncia. Il top dalla metà di luglio, ma già si parla di quota 700 come prossimo obiettivo.