Oro e petrolio sotto i riflettori

È stata la settimana del decoupling tra petrolio e oro. Il primo in rialzo, il secondo in calo. Il future del Wti è tornato a 68 dollari al barile, si tratta dei massimi trimestrali. La spinta è venuta dai timori sull’offerta di benzina negli Usa dovuti alle tensioni geopolitiche. L’oro è invece scivolato fino a 650 dollari l’oncia, si tratta dei minimi trimestrali. Pesano fattori stagionali, quali la minore domanda della gioielleria italiana e la fine del periodo dei matrimoni in India. Ma sul mercato, analisti e operatori, prevedono che l’oro riprenderà a salire verso quota 700.