Oro e rame tirano il fiato

Dopo il gran rally di lunedì, i mercati delle materie prime hanno tirato il fiato. In particolare, l’oro ha chiuso in ribasso con il fixing a 435,20 dollari l’oncia, ribassi anche per argento e platino. Il future del rame si è mantenuto a 3.380 dollari per tonnellata metrica dopo che ieri aveva segnato l’ennesimo record storico. Da segnalare, che a causa del basso livello di scorte, i prezzi del rame ha contanti sono oramai superiori di circa 300 dollari alle quotazioni future. Petrolio in area 59 dollari al barile in attesa dei dati sulle scorte Usa.