Oro fermo, nickel da primato

La settimana si chiude con l’oro inchiodato a 644,50 dollari l’oncia. Il metallo giallo ha abbandonato la soglia psicologica di 650 dollari sulla scia del robusto rafforzamento del biglietto verde indotto dalla contrazione del deficit commerciale Usa. Tra i metalli di base, nuovo record storico del nickel con i prezzi a tre mesi volati a 27.250 dollari per tonnellata. La spinta agli acquisti è giunta dal livello di scorte ormai in grado di coprire solo un giorno dei consumi mondiali.