Oro, pausa di consolidamento

Primi segnali di frenata per l’oro che, pur rimanendo prossimo ai recenti massimi trimestrali, ha comunque chiuso in leggero ribasso a 439.30 dollari l’oncia. Si tratta di una pausa di consolidamento in attesa di capire gli sviluppi intorno al rapporto tra biglietto verde e moneta unica europea. Petrolio al galoppo, con il future del Wti che ha toccato i nuovi massimi storici in prossimità di quota 61 dollari al barile. Seduta senza scosse per il rame con i prezzi future ancorati a 3,375 dollari per tonnellata metrica e sostenuti dal drammatico calo delle scorte.