Oscar: Benjamin Button strappa 13 nomination

Un anno dopo la morte per overdose di farmaci Ledger in corsa come migliore attore non protagonista. Record di nomination per il film di Brad Pitt. Delusione Muccino

Los Angeles - Tra un mese gli appassionati di cinema di tutto il mondo guarderanno con curiosità come andrà a finire la notte degli Oscar. La pellicola da battere è "Benjamin Button", quella che ha fatto registrare il record di nomination per la statuetta. Il film con Brad Pitt protagonista - ignorato ai Golden Globes - narra la storia di un uomo che nasce ottantenne, la cui età scorre al contrario e che è incapace di fermare il passare del tempo. Tra sorprese e conferme vediamo quali sono i protagonisti del cinema mondiale candidati alle mitiche statuette.

Heath Ledger Lo straordinario e indimenticato interprete di "Joker" ne "Il cavaliere oscuro" , ha ottenuto una nomination agli Oscar, esattamente un anno dopo la sua morte per un’overdose di farmaci.

Miglior film  Sono cinque i film che si contengono il premio come pellicola migliore. "Il curioso caso di Benjamin Button" di David Fincher, "Frost/Nixon-Il Duello" di Ron Howard, "Milk" di Gus Van Sant, "The reader" di Stephen Daldry e "The millionaire" di Danny Boyle.

"The Millionaire" Danny Boyle, vincitore del Golden Globe con "The Millionaire", ha ottenuto la nomination come miglior regista. Nella cinquina anche David Fincher, Ron Howard, Stephen Daldry e Gus Van Sant 

Migliore attrice Meryl Streep ("Il Dubbio") e Kate Winslet ("The Reader"), Anne Hathaway ("Rachel sta per sposarsi"), Angelina Jolie ("Changeling") e Melissa Leo ("Frozen River") corrono come migliori attrici protagoniste.

Miglior attore Le cinque nomination sono andate a Richard Jenkins per "The visitor", Frank Langella per "Frost/Nixon - Il duello", Sean Penn per "Milk", Brad Pitt per "Il curioso caso di Benjamin Button" e Mickey Rourke per "The wrestler". Rourke ha già vinto il Golden Globe come miglior attore, mentre la pellicola ha ricevuto il Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia.

Record di Benjamin Button A sorpresa è "Il curioso caso di Benjamin Button" il film in pole position per la notte degli Oscar. La mega-produzione di David Finch con protagonista Brad Pitt, ispirato a un breve racconto di Francis Scott Fitzgerald del 1922, ha ottenuto ben 13 nomination, battendo il lanciatissimo "The Millionaire". Il film, basato sulla vittoria a un gioco tv di un orfano di Mombay, ha infatti ottenuto "solo" dieci nomination, mentre otto sono andate al sequel di Batman, "Il cavaliere Oscuro", e a "Milk" di Gus Van Sant. Sei candidature ha ricevuto il cartone animato "Wall-E".

Nessun italiano Per la categoria "miglior film straniero" le cinque nomination per l’81^ edizione degli Academy Awards, i premi Oscar, sono andate a "The baader meinhof complex" (Germania), "The class" (Francia), "Departures" (Japan), "Revanche" (Austria) e "Waltz with Bashir" (Israele).

Delusione per Muccino Il regista Gabriele Muccino ci sperava ma non ha avuto nessuna candidatura per il film "Sette Anime", unico film diretto da un italiano che aspirava agli Oscar. Poteva concorrere alla prestigiosa statuetta in quanto uscito negli Usa a fine dicembre, è dunque uno dei grandi esclusi. Il film avrebbe teoricamente potuto essere candidato in qualunque categoria essendo girato in lingua inglese. Escluso dunque anche Will Smith, protagonista per la seconda volta di una pellicola di Muccino dopo "La Ricerca della Felicità".