Osnato «Il questore non doveva autorizzare il presidio»

Un intervento disciplinare contro questore e prefetto per aver concesso il presidio antifascista. Lo chiede il vice coordinatore cittadino del Pdl Marco Osnato, che sottolinea i disagi creati ai commercianti da questa inutile manifestazione. «Ancora una volta Milano - ha detto Osnato - è vittima dei ricatti della sinistra estrema con la complicità del Pd: è sorprendente che dopo aver richiamato al senso di responsabilità, questore e prefetto abbiano autorizzato il presidio. Spero che il ministro Maroni sappia valutare quanto avvenuto, rispetto alla capacità delle persone preposte alla gestione di un ordine pubblico in realtà in mano a 4 pseudo antagonisti». Osnato, che nel pomeriggio ha partecipato all’iniziativa politica di Forza Nuova, nella sede di piazza Aspromonte, si sarebbe aspettato che le autorità di pubblica sicurezza mantessero lo stesso rigore dimostrato con l’estrema destra. «Dopo aver spostato un comizio del Pdl - ha aggiunto Osnato - e dopo che Forza Nuova ha mostrato senso di responsabilità annullando la manifestazione in Corso Buenos Aires, dubito che in futuro questore e prefetto possano ancora avere la credibilità di chiedere mediazioni. Lo dico anche nei riguardi dei commercianti di Corso Buenos Aires che, dopo la guerriglia subita nel 2006, hanno visto la loro via militarizzata per colpa di pochi black bloc resi istituzionali da Pd e Cgil».