Ospedali, super lavoro per la società che gestisce gli impianti biomedicali

L'azienda è passata da tre a 200 dipendenti ed ha aumentato il fatturato del 170%. Tra i clienti anche l'istituto dei Tumori

Con la telemedicina e la nuova organizzazione degli ospedali, aumentano i controlli sugli impianti da parte della Prima Vera, la società che si occupa della gestione di oltre 100mila attrezzature biomedicali nelle aziende ospedaliere. La società negli ultimi due anni ha registrato una crescita del fatturato pari al 170%. In un mercato dominato dalle multinazionali, Prima Vera è riuscita infatti a diventare un punto di riferimento del Global Service, passando dai 300mila euro di fatturato del 2002 ai 70milioni di Euro di ricavi previsti per quest'anno. Una crescita che riguarda anche i dipendenti (dai 3 del 2002 ai 200 di oggi). E nel prossimo futuro le sfide non mancheranno: l'obbiettivo è anche riuscire a far risparmiare le aziende ospedaliere senza che rinuncino alla sicurezza.
Tra i contratti siglati, uno dei più consistenti è quello firmato con l'istituto dei Tumori da 2,2 milioni all'anno. Già al primo anno Prima Vera ha eseguito un intervento di riqualificazione generale della centrale termica andando a sostituire i generatori di calore ed andando a realizzare i nuovi camini in quanto i precedenti non erano a norma. L'intervento di Prima Vera ha consentito la risoluzione dei problemi sia in ambito di carenza energetica oltre che risolutivo di normativa e sicurezza.