Ospiterà anche scuola, campus e un archivio

Si concluderanno nel dicembre 2007 i lavori del primo polo della Città lombarda del cinema. A partire dal 2008 dunque l’edificio 14 dell’ex Manifattura Tabacchi ospiterà il Dipartimento Lombardia del Centro sperimentale di cinematografia, una culla per futuri attori, registi, scenografi, fonici. doppiatori. La scuola occuperà uno spazio di circa 3.800 metri quadrati. Un anno fa la Regione (che finanzia il progetto con 8 milioni di euro) ha siglato un accordo di programma con Comune, Provincia, Agenzia delle entrate (che ha dato in concessione d’uso gli spazi per 99 anni al Pirellone), Fintecna spa e Pirelli Re, proprietarie al 50 per cento dell’intera area (circa 80mila metri quadrati). Dell’ex Manifattura verranno recuperati solo due edifici principali, per circa 16mila metri quadrati. Quello che ospiterà la scuola, e per cui ieri sono partiti i cantieri, si affaccia su viale Fulvio Testi. Per il secondo polo della cittadella la Regione ha già finanziato con 800mila euro lo studio di fattibilità, e conta che al più presto si possa passare alla fase operativa. Il secondo edificio ospiterà l’Archivio regionale di etnografia e storia sociale (registrazioni audio-video e documenti sulla cultura popolare), un campus per gli studenti e negozi legati alla cinematografia. Nella zona il Comune valorizzerà alcuni servizi, come il centro anziani, l’asilo nido e la stazione dei carabinieri.