Ospol: «No a maggiori poteri degli ausiliari»

No all’ampliamento dei poteri agli ausiliari del traffico. Questa la posizione dell’Ospol, organizzazione sindacale delle polizie locali, riguardo alla possibilità di «privatizzare funzioni come quelle della polizia» attribuendo maggiori competenze ai «vigilini». L’Ospol vorrebbe che Veltroni, che è a capo della Polizia municipale capitolina, sconfessasse l’iniziativa dell’ex presidente dell’Atac Calamante il quale, sostengono, «sembra convinto che la battaglia della mobilità possa essere vinta a suon di multe elevate da chi sarà incentivato a farle perché è da esse che trae il proprio salario».

Annunci

Altri articoli