Osservatorio, trasferte vietate per 15 tifoserie

Chi "non mostra criticità" potrà seguire la propria squadra. Fermati gli ultras di Atalanta, Catania, Milan, Roma, Sampdoria e Torino. Bari e Cesena in serie B

Roma - Le tifoserie che non hanno dato luogo a criticità potranno liberamente seguire le rispettive squadre dopo la sospensione del campionato programmata dal 16 al 27 novembre mentre sono 15 le tifoserie che non potranno effettuare trasferte nella prossima giornata di campionato. Per la serie A Atalanta, Catania, Milan, Roma, Sampdoria e Torino e per la serie B Bari e Cesena oltre a 5 di serie C e due Dilettanti. Lo ha stabilito l’osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive riunito questa mattina al Viminale. 

Campionati minori Le tifoserie che non potranno seguire la loro squadra in trasferta alla ripresa del campionato sono anche: per la serie C, Potenza, Reggiana, Taranto, Ternana e Verona; per i Dilettanti Gragnano e Turris. Per la gara Virtus Volla - Alba Sannio (serie D), data l’accesa rivalità tra le due tifoserie sfociata in gravi episodi in occasione del precedente incontro del 22 maggio 2005, sospesa a seguito di una rissa con il ferimento di 16 giocatori, l’Osservatorio ha ritenuto di richiedere alle autorità provinciali di pubblica sicurezza di valutare il differimento ad altra data non festiva della partita ed in orario diurno, nonchè lo svolgimento in assenza di spettatori.