Ossessionato dai fumetti l’«otaku» vive per i manga

Una realtà che riguarda principalmente la Corea, ma si sta espandendo rapidamente anche ad Hong Kong e Taiwan. Qui ci sono gli «otaku». Sono la nuova generazione ossessionata dai manga, quelli che dalle lettura dei fumetti hanno fatto una vera ossessione. Non hanno altri interessi, il resto è noia. Faticano a distinguere la realtà dai racconti e credono di poter salvare il mondo come fanno gli eroi nei fumetti. Le «vittime» di questo fenomeno in continuo aumento sono giovanissimi, e riguarda sia ragazzi sia ragazze. «Otaku» vuol dire letteralmente maniaco. Sono ragazzi che soffrono il peso di una produzione esasperante, il giudizio della massa e le aspettative di chi si ama, ma, ancor più alzando il tiro, il timore per ogni coinvolgimento emotivo per preservarsi lontani dalla disillusione.