Ossessionato da una tredicenne l’aggredisce a scuola, arrestato

da Bari

Quella ragazzina era diventata la sua ossessione. Tanto da fare chilometri ogni giorno per raggiungere il paese del sud est della provincia barese dove la tredicenne vive. Due mesi di persecuzione senza sosta che la ragazzina, messa in soggezione dai 45 anni di lui e dalla sua aggressività, ha sopportato in silenzio.
Fino a ieri, quando Giuseppe R. di Cellamare (grosso paesone alle porte di Bari) l’ha combinata davvero grossa, superando ogni limite: è arrivato a entrare nella scuola frequentata dall’adolescente tentando ancora una volta un approccio degenerato poi in un’aggressione. Secondo i carabinieri, il 45enne è entrato nella scuola media, ha tentato di avere rapporti sessuali con il giovanissimo oggetto del suo desiderio e, di fronte all’ennesimo rifiuto e alla fuga della ragazza, l’ha seguita in strada minacciata con un coltello e poi presa a pugni. Evidentemente l’uomo pensava che ancora una volta sarebbe riuscito a intimidire la sua vittima, ma stavolta si è sbagliato. La tredicenne ha incontrato i carabinieri che l’hanno portata in ospedale. Qui, tra le lacrime, ha raccontato tutto. I medici hanno riscontrato lievi contusioni per i pugni ricevuti allo stomaco. Due ore dopo l’arresto di Giuseppe R. per molestie sessuali e lesioni.