Ossessione La vita di Silvio diventa film: una biografia «non autorizzata» e noiosa

Ma guarda, questo ci mancava: un film su Berlusconi, tratto dalla cosiddetta «autobiografia non autorizzata» scritta da Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. Il titolo dice già tutto, al punto che è quasi inutile andarlo a vedere per scoprire di che cosa parla: «Silvio forever» (nella foto la locandina). Che barba, che noia. Per capirci, il trailer (visibile già su YouTube, a destra la locandina) si apre con le immagini della mamma che elogia il figlio, sottintendendo che il film proverà a dimostrare il contrario e ciò la dice lunga sullo stile e sull’eleganza della pellicola che si aggiungerà alla lunghissima serie di luoghi comuni triti e ritriti di cui ormai pochi sentono la mancanza. In ogni caso, il film, distribuito da Lucky Red, sarà in sala dal 25 marzo ed è un montaggio di materiali di repertorio. A dirigerlo (nella direzione che si può già intuire) sono stati i registi Roberto Faenza e Filippo Macelloni.