Ostaggi, sparatoria blocca la liberazione

Un’altra giornata di tensione per i cinque italiani rapiti nello Yemen. Ieri si sono susseguite notizie contrastanti che hanno reso incerto il clima attorno al sequestro. Una sparatoria fra banditi e truppe di sicurezza ha bloccato la liberazione. Il governo yemenita è ottimista: «Gli italiani saranno rimessi in libertà tra poche ore». Altre fonti hanno invece diffuso un diktat: «O le forze armate si ritireranno o uccideremo gli ostaggi». L'ambasciatore italiano a Sana'a assicura che la mediazione continua. Il ministro Fini è ottimista anche se ammette che «la trattativa è complessa».