Osteria del jazz Stasera Falzone si fa in «duo»

Del trombettista basta accennare ad alcuni dei personaggi coi quali ha collaborato, vedi Chailly, Sado e Giulini. Del pianista basta ricordare una delle ultime performances, quella con l’americano Lee Konitz, mitico nome del sax. Per immaginare se il concerto di stasera, di cui l’uno e l’altro sono protagonisti, basta dire i nomi: Giovanni Falzone e Antonio Zambrini. L’appuntamento per ascoltarli insieme è per le 22 all’Osteria del Jazz (via Filippo Carcano 8, tel. 02-469461). Falzone non ha bisogno di tante presentazioni. Tanto per dirne una: le sue composizioni vengono eseguite nell’ambito dei concerti da camera dell’Orchestra sinfonica di Milano. Tra le fatiche recenti? Celebrare i 50 anni della scomparsa di Charlie Parker con «Suite For Bird». Compositore e pianista, Zambrini è considerato un musicista di primo livello che è riuscito a rendersi interessante già dal debutto, con il cd/brano «Antonia». Da lì, un’escalation (il collega inglese John Law gli ha persino dedicato «The moment»), fino alla sua ultima uscita: il più orchestrale «Musica».