Ostia, la Pro Loco si rifà il look per attirare sempre più turisti

Un portale in grado di interagire con tutte le realtà del territorio. Un sito dinamico, costantemente aggiornato per offrire a residenti e turisti dati e indicazioni di qualità. Non solo. I quarant’anni dalla fondazione della Pro Loco Ostia sono anche l’occasione per rifarsi il look. Ovvero una nuova immagine per chiunque arrivi sul litorale romano in cerca di informazioni, guide specializzate, itinerari alla scoperta dei luoghi tra il mare e i resti della città antica.
Fra gli obiettivi dell’associazione, illustrati ieri mattina al porto di Roma, la valorizzazione del patrimonio culturale, archeologico e paesistico del litorale della capitale, il coinvolgimento di ampie fasce di pubblico rispondenti ai diversi target esistenti, il consolidamento del legame con l’area fra le dune di Capocotta e il retroterra. A conclusione della carta programmatica 2007 un calendario pieno di eventi, visite guidate, percorsi fra arte e natura.
Tutto ciò grazie anche ai 20mila euro stanziati dall’assessorato al Turismo del Comune di Roma, finanziamento fortemente voluto dall’ex presidente del XIII municipio, Davide Bordoni, oggi consigliere comunale di Forza Italia. «Ogni anno Ostia, mare di Roma, registra una grande affluenza di turisti - spiega il consigliere capitolino Davide Bordoni - giunti qui non solo per la balneazione, ma anche per i tesori archeologici, storici e naturalistici della zona. La Pro Loco, con la sua presenza e la sua attività d’informazione, è una realtà locale che merita attenzione poiché mette a disposizione tutte le proprie risorse per la conoscenza, l’informazione e la promozione delle diverse attrattive. Chiaro che l’impegno per la valorizzazione di quest’area unica al mondo non deve mai venire meno». Fra le novità presentate dal presidente della Pro Loco Eugenio Cerini, un calendario con 30 visite gratuite, da maggio a ottobre, condotte da guide autorizzate e da esperti, tra gli itinerari più rappresentativi della capitale. Fra queste il parco archeologico di Ostia Antica, il Borgo medioevale e il castello di Giulio II della Rovere, la pineta di Castelfusano con l’antica via Severiana, i resti della cosiddetta villa di Plinio, l’architettura razionalista di Ostia. Restyling anche per l’immagine grafica, curata dalla Mit Design, con un nuovo logo identificativo degli elementi che rappresentano il litorale romano: le onde del mare, il verde, una colonna stilizzata e il sole a ricordare la vocazione balneare. Per ogni approfondimento visitare il sito web: www.romalitorale.org