Ottiene il sì alla quotazione

Api

Borsa Italiana ha dato l’ok all’ammissione sul mercato telematico della matricola Api (Anonima Petroli Italiana). Ora è atteso per metà settimana, probabilmente giovedì, il via libera della Consob, secondo fonti finanziarie. Le stesse fonti spiegano che è tutto pronto per far partire già da lunedì della prossima settimana il road show che presenterà la società all’Italia e all’estero in vista dell’offerta pubblica di vendita. Nell’ambito dell’offerta, il 60% dei titoli verrà ceduto dagli azionisti Api Holding e Fin.bra entrambi facenti capo alla famiglia Brachetti Peretti che oggi possiede il 99,9% del capitale. Api è specializzata nella raffinazione e commercializzazione di prodotti petroliferi ed è attiva anche nel campo dell’energia elettrica. Il primo trimestre si è chiuso con una perdita netta di 6 milioni, rispetto al profitto di 28 milioni nei primi tre mesi 2005. I ricavi sono balzati a 837 milioni (da 474).