Ottime opportunità dalla quotazione in Borsa

Caro Giornale, condivido il vostro giudizio su Giuseppe Bono e sull’opportunità della quotazione in Borsa della società cantieristica. Il mondo gira così, anche se i cortei contrari trovano come «sponsors» alcune istituzioni locali (solo a Genova e non a Trieste), di chi sogna una Fincantieri anni ’60 con l’Iri che pagava pronta cassa! L’acquisizione di aziende americane è l’unico modo per lavorare con le forze armate statunitensi e Fincantieri ha seguito lo stesso percorso della Finmeccanica nel mercato Usa: molti non sanno che le navi con bandiera Usa devono far sempre le manutenzioni in cantieri Usa salvo comprovati casi di forza maggiore se si trovano all’estero e non possono rientrare senza aver fatto un intervento urgente e pertanto dopo l’acquisizione di quei cantieri potrebbe essere necessario l’acquisto di un altro cantiere navale sulla costa atlantica o pacifica per poter fare la manutenzione alle navi.