Otto giorni di crociera per navigare in un mare di bellezza

Sarà l’effetto della presenza a bordo del nostro direttore Alessandro Sallusti, sarà merito della rotta scelta o della comodità delle navi MSC. Oppure un mix di tutto ciò con l’aggiunta che la Crociera di maggio è ormai diventata un appuntamento fisso - siamo già alla terza edizione - fortemente voluto e richiesto dai nostri lettori, sia da chi vi ha già partecipato gli anni scorsi sia da chi ne ha letto sul nostro quotidiano o ne ha sentito parlare e quest’anno vuol essere protagonista. Sta di fatto che le cabine che avevamo a disposizione sulla nave sono state prenotate in meno di un mese ed ora abbiamo dovuto richiederne altre per cercare di soddisfare tutti.
Proprio il giorno 2 maggio saremo tutti a bordo della nave MSC Poesia lungo una rotta tra Spagna e Portogallo in compagnia di tanti giornalisti tra i quali spiccano firme storiche e fondatori del Giornale con Indro Montanelli come Gian Galeazzo Biazzi Vergani, Mario Cervi e Paolo Granzotto.
Ma non solo, oltre a loro tutta una serie di firme delle pagine politiche, culturali e sportive - come Tony Damascelli e Domizia Carafòli-, o di visi conosciuti come quello del sottoscritto (responsabile dell’organizzazione dei viaggi del Giornale), di Maurizio Acerbi (coordinatore della Segreteria di Redazione) e di Adele Perego (la storica segretaria di Direzione) ed altri ancora che saranno a vostra disposizione per domande e risposte durante le conferenze ma anche in incontri informali.
Incontri che, come nel caso degli ormai collaudati «Club del Tavernello» con Paolo Granzotto; il «Tavolo del Bridge» con Biazzi Vergani e l’«Angolo del caffè» con Mario Cervi sono dei veri e propri piccoli salotti dove poter chiacchierare in modo informale e a piccoli gruppi sugli argomenti più disparati. Con la possibilità di dibattere liberamente e di esprimere il proprio punto di vista su tutti questi temi con chi ne scrive quotidianamente sul vostro giornale.
In più, quest’anno, almeno per qualche tappa, avremo l’onore di avere tra di noi il Direttore Alessandro Sallusti che durante conferenze e dibattiti ci racconterà anche tanti retroscena della politica italiana.
Insomma saranno otto giorni tutti per noi, per stare insieme a bordo di una nave dotata di tutti i comfort, lungo un itinerario ricco di storia, cultura, arte, architettura e natura. Chi ha già provato questa esperienza sa già di cosa sto parlando, per gli altri lettori sarà una piacevole sorpresa scoprire come a bordo di una nave ci si possa rilassare e riposare, ma anche divertire, non solo con tutto quello che una crociera già offre, ma soprattutto il piacere distare insieme ad altre centinaia di persone con le quali si ha molto in comune e dei loro giornalisti preferiti.
Oltre al relax, alle escursioni e alle attività ludiche e sportive (sulla nave ci sono campi da tennis, casinò, negozi, bar, animazione, teatri, piscine, ristoranti, palestre e una splendida spa) sono infatti previste conferenze, incontri e dibattiti su vari temi storici, culturali, archeologici, politici, sportivi e di attualità. E, ovviamente, serate di convivialità tra il «Popolo dei lettori del Giornale».
Partiremo il 2 maggio da Genova lungo una rotta che toccherà Malaga, Cadice, Lisbona, Gibilterra, Alicante e Barcellona. Con un’infinità di escursioni da fare in ogni porto toccato - tra cui Fatima, Sintra, Cascais, Siviglia e il bellissimo palazzo dell’Alhambra di Granata -, sempre accompagnati da guide, giornalisti e da personale di Passatempo e MSC. Ai nostri lettori abbiamo scelto di omaggiare quella a Barcellona, città sicuramente ricca di fascino, storia e cultura.
I posti sono davvero limitati. Un consiglio? Telefonate subito e, se potete, prendetevi una cabina con balcone e scoprirete la gioia di gustarvi la navigazione, magari di sera e con la luna piena, anche dalla vostra cabina.
Per informazioni e prenotazioni: Passatempo, tel.035/403530; info@passatempo.it