A ottobre torna «Antiquari nella Roma rinascimentale»

Torna a Roma dal 18 al 26 ottobre prossimi «Antiquari nella Roma Rinascimentale», mostra mercato giunta quest’anno alla terza edizione. Circa 50 antiquari romani, italiani ed esteri, esporranno - è detto in una nota - arredi italiani ed europei di grande pregio, pezzi orientali di magnifica fattura, mobili francesi, inglesi ed italiani, tappeti orientali, dipinti e ogni altra opera ricercata da professionisti del settore, collezionisti esigenti o semplici amanti dell’arte. Il tutto si svolgerà nel complesso monumentale Santo Spirito in Sassia. All’interno della manifestazione ci saranno altre due mostre: «Spiriti Africani», collezione privata di Emilio Giani, curata dalla storica dell’arte Marta Montino, tra statue, maschere e altri oggetti sacri che raccontano il continente nero, e «Arte Erotica», collezione inedita di Allan Maolè vietata ai minori di 16 anni. Ideata e voluta dall’antiquario Paolo Rufini, «Antiquari nella Roma Rinascimentale» è presieduta da Esterino Montino, vicepresidente della Regione Lazio.