Ottomila passeggeri in un colpo solo: il Palacrociere inaugura la nuova banchina per le navi Costa

Grandi investimenti nel porto di Savona, che con la nuova banchina amplia la propria disponibilità ad accogliere le navi della flotta di Costa Crociere. L'inaugurazione ufficiale è avvenuta ieri mattina alla presenza del sindaco Federico Berruti, del prefetto Nicoletta Frediani e di Marco Bertolotto, forse ancora per poco nelle sue vesti di presidente della Provincia. Il Palacrociere, il terminal crociere del porto di Savona, aggiunge così alle due banchine già in funzione un terzo accosto, che consente l'attracco contemporaneo di tre navi per un massimo di 8 mila passeggeri. Grazie alla disponibilità della nuova banchina si prevedono 182 scali nel 2009, equivalenti a 740 mila passeggeri movimentati, oltre il 10 per cento in più rispetto al 2008.
«Se oggi il nostro porto non è sconosciuto come anni fa - ha dichiarato Rino Canavese, presidente dell'Autorità portuale di Savona - è perché abbiamo imparato a essere una comunità coesa, ed è in questo che sta la vera forza della nostra squadra». L'Autorità portuale ha investito nella nuova banchina del Palacrociere, lunga 325 metri, complessivamente 8,7 milioni di euro. Circa 10 milioni di euro sono invece la cifra con cui Costa Crociere finanzierà il progetto di ampliamento del terminal crocieristico, che dovrebbe essere completato nel 2010. «Non si inaugurano nuove banchine tutti i giorni - ha commentato Pier Luigi Foschi, presidente e amministratore delegato di Costa Crociere -, ma il connubio con l'Autorità portuale di Savona è ormai consolidato e questa è la dimostrazione che quando si trovano l'intesa e la volontà di lavorare, è possibile portare avanti opere con ritmi da imprese private». I lavori per la costruzione del terzo accosto sono stati avviati nel luglio 2007 e sono stati conclusi in soli quindici mesi. La nuova banchina è entrata in funzione già ieri mattina con l'attracco di Costa Concordia, l'ammiraglia della flotta, in partenza da Savona ogni lunedì per crociere di sette giorni nel Mediterraneo occidentale. «Costa Concordia è entrata nel terzo accosto che sembrava una sposa», ha ironizzato Canavese. Al contempo al Palacrociere era attraccata anche Costa Mediterranea, circa mille posti in meno della Concordia, impegnata nei tre itinerari dedicati al sessantesimo anniversario della compagnia crocieristica italiana.
La cerimonia di inaugurazione di ieri è stata anche l'occasione per scoprire una targa dedicata a Papa Benedetto XVI, che al termine della sua visita a Savona il 17 maggio scorso è partito in elicottero proprio dalla nuova banchina.
Nuovi arrivi annunciati nel porto di Savona per il 2009, con Costa Luminosa e Costa Pacifica, le due ammiraglie attualmente in costruzione. Quanto alla crisi finanziaria che stiamo attraversando Foschi non sembra preoccupato: «Dal momento che le crociere si prenotano con largo anticipo - ha spiegato - la crisi non ha avuto conseguenze nel 2008. Il nuovo anno si preannuncia difficile per il settore, ma siamo fiduciosi sulla solidità del nostro gruppo».