In ottomila per la Roma-Ostia, la corsa dei record

Oggi la XXXII edizione della celebre mezza maratona

Mario Cappelli

Ci sarà anche la diretta tv (collegamento dalle 9.25 su Raidue) per la XXXII edizione della Roma-Ostia, che con 8mila iscritti e un parterre di grandi atleti è senza dubbio la mezza maratona più importante d’Italia. Dal punto di vista tecnico sarà gara vera. Sui 21,097 chilometri che portano dal Palalottomatica al mare saranno protagonisti alcuni dei migliori maratoneti italiani che cercheranno, per una volta, di mettere in riga la pur agguerrita pattuglia straniera. Daniele Caimmi, Ottavio Andriani, Antonello Petrei, Giuliano Batocletti, Giacomo Leone, sono, Baldini escluso naturalmente, il meglio che il podismo italiano può offrire in questo momento, senza trascurare gli iscritti dell’ultima ora Maurizio Leone, Gabriele De Nard e Giovanni Gualdi. A loro il compito di contrastare Philemon Kipkering, William Rotich, Evance Keruyote Joseph Lomala che guidano il drappello keniano. Anche in campo femminile ci sarà battaglia con le nostre Rosaria Console e Gloria Marconi che avranno nella marocchina Hafida Izem la più seria concorrente alla vittoria finale.
Ma non ci sono solo i «top runner». Grande attesa c’è anche per la prova di Sergio Agnoli, il decano dei maratoneti romani, che cercherà di battere il record mondiale della categoria M80 sulla distanza, appartenente allo svedese Forsten Stolen. E per quella dei «runner» vip come Gianni Morandi e il dj Linus. Particolare interesse anche per la quarta edizione della Business Run, la gara valida come campionato italiano per gli imprenditori che si correrà nel contesto stesso della Roma-Ostia, alla quale si è aggiunto un altro nome di notevole prestigio. Al via ci sarà anche Andrea Benetton, ultimo rampollo della famosa dinastia di imprenditori trevigiani.