Oviesse va all’estero Obiettivi Est e Dubai

Gruppo Coin

Il gruppo Coin si riaffaccia all’estero a quasi sette anni di distanza dalla sfortunata acquisizione in Germania di 99 negozi della catena Kaufhalle che costò oltre 300 milioni di euro di perdite in tre anni. E, per l’esercizio in corso, conferma le previsioni di un ritorno all’utile netto consolidato. «Lo sviluppo all’estero che stiamo portando avanti non ha nulla a che vedere con quello fatto nel passato: non facciamo acquisizioni, ma cerchiamo partner in franchising», ha spiegato l’amministratore delegato, Stefano Beraldo. Per ora l’espansione riguarda solo Oviesse che nei prossimi mesi sbarcherà «probabilmente» a San Pietroburgo, forse a Sofia mentre «ci sono stati contatti con i Paesi arabi e in particolare con l’emirato di Dubai e li stiamo considerando». Coin, dopo il passo indietro della famiglia veneta nel 2005 e l’ingresso del fondo francese Pai come azionista di maggioranza, continua il processo di ristrutturazione.