Pace fatta tra Iren e A2A con un’«intesa» in extremis

A2A e Iren si sono accordate sulla gestione di Edipower. Un’«intesa» sulla quale ha vigilato anche il ministro Passera. Ieri il management delle due utility si è incontrato a Milano dopo che i punti più controversi erano stati «smussati» nel weekend. In particolare, il gruppo che riunisce le ex municipalizzate del Nord-Ovest vuole più peso nonostante deterrà il 21% di Edipower a fronte del 56% del tandem Milano-Brescia. Iren chiede una maggioranza qualificata per le operazioni straordinarie quali aumenti di capitale, acquisizioni e cessioni. Più problematico il nodo tolling: le tariffe che A2A e Iren dovranno pagare a Edipower. Milano spinge per un «premio» che le consenta di chiudere in attivo. Iren chiede prezzi di mercato ma è pronta a ricapitalizzare pro quota .