La pace di Genova fa partire il Terzo Valico

Sembra davvero arrivato il momento tanto atteso. Lunedì - adesso è ufficiale - ci sarà la firma dell’accordo per la realizzazione del Terzo Valico. Ferrovie e Cociv, la società incaricata di realizzare l’opera, faranno definitivamente la «pace» tanto attesa in Liguria. Nei giorni scorsi, dopo le lunghe trattative coordinate dal ministero delle Infrastrutture e dalle commissioni parlamentari competenti, è stato trovato il punto d’accordo per risolvere l’annosa querelle che ha finora impedito alla ruspe di entrare nei cantieri. E a sottolineare quanto sia strategica l’opera per la Liguria, la firma decisiva di Rfi e Cociv verrà apposta proprio a Genova.
A darne notizia è ancora una volta il senatore Luigi Grillo, presidente della commissione Lavori Pubblici, che ha seguito l’evolversi della situazione. «Per me è una soddisfazione particolare - sottolinea il parlamentare del Pdl - Su questa vicenda ho sempre messo il massimo impegno. Ci ho sempre creduto, anche quando altri preferivano fare la parte dei corvi e annunciare che non si sarebbe fatto nulla». La firma di lunedì sarà davvero quella definitiva perché il Terzo Valico possa iniziare ad «avvicinare» Genova a Milano. «I finanziamenti c’erano da un pezzo, il governo ha sempre sostenuto l’opera - conferma Grillo - Il problema era questo contenzioso in atto, finalmente risolto. Con questa firma i lavori potranno partire immediatamente. E qui ci sta un altro mio motivo di orgoglio personale: sono sempre stato l’unico a dire che entro fine luglio si sarebbe arrivati alla conclusione. Adesso nessuno ha più risatine da fare».