Pacifico tra musica, parole e frutti tropicali

Il cantautore è ospite del programma radiofonico «Camera a Sud live»

Ferruccio Gattuso

«È una grande soddisfazione per me ricevere richieste di partecipazione ad eventi e concerti di altri colleghi. Mi sembra la prova di essere apprezzato da un pubblico di varia estrazione, di poter parlare a diverse tipologie di persone. Non è sintomo di indefinitezzza, tutt’altro. Anche perché si tratta di artisti che da una cosa sono accomunati, e cioè l'attenzione per il rapporto tra musica e parole». Più o meno 4 anni fa, Gino De Crescenzo in arte Pacifico si esprimeva così, commentando il suo primo passaggio a Villa Arconati, nel cui cartellone introduceva il concerto degli inglesi Costeau. Oggi - dopo una lunga stagione passata a comporre, incidere e suonare dal vivo, in quella seconda vita artistica dopo la fine dei Rossomaltese da lui stesso fondati - Pacifico torna a calcare il palcoscenico di Castellazzo di Bollate da assoluto protagonista. Chi lo ha visto dal vivo ben ricorda come il cantautore di origini napoletane (ma nato a Milano e a questa città profondamente legato) sappia portare in scena, insieme alle sue canzoni, una particolarissima capacità nel saperle raccontare, introdurre, spiegare: la sensazione è che, come fossero figli, queste sue canzoni vadano un po' coccolate, e in fondo guardate con un occhio speciale, che è poi lo stesso che ha lui. A Villa Arconati, Pacifico giunge oggi pomeriggio (dalle ore 13.15, ospite del programma radiofonico «Camera a Sud Live», in diretta su 107.6 Radio Popolare) per un particolare concerto dove trionfa il rapporto da lui sempre privilegiato tra musica e parole: ideata e condotta da Eddi Berni, «Camera a Sud Live» ha lo scopo di associare due percorsi artistici differenti ma complementari. Musica, quindi anche canzoni, e parole tratte da libri. Pacifico resterà fedele al proprio nome d'arte e proporrà brani tratti dal suo ultimo album «Dolci frutti tropicali» e dai suoi due album precedenti, «Pacifico» e «Musica leggera». Il cantautore affronterà canzoni del passato «remoto» come Le mie parole e più recenti, come Dal giardino tropicale, L'incompiuta, Caffè, Nuvola, tratte dall’ultimo album, nato in condizioni del tutto particolari, come ha raccontato lui stesso: «Riempita una macchina di strumenti, mi sono trasferito per parecchi mesi in diverse località sul mare dove ho affittato o mi hanno prestato case. Sono stato in Toscana. Liguria. Lazio, in abitazioni con l'aria trascurata e in disuso, tipica di molte case di mare durante i mesi invernali».
Pacifico, «Camera a sud live», Villa Arconati, ore 13.15