Pacquiao resta re ma vince ai punti ed è contestato: «Un furto crudele»

Las Vegas. Il filippino Manny Pacquiao vince ancora e illustra il suo record superdecorato. Ma con polemiche. A Las Vegas ha sconfitto il messicano Juan Manuel Marquez ai punti ed ha mantenuto la corona welter WBO. Pacquiao ha trovato una ferrea resistenza di Marquez ed ha incassato la 54ª vittoria (34 prima del limite), 15ª consecutiva. Due giudici lo hanno dato vincente 116-112 e 115-113,il terzo ha concesso la parità 114-114. Un verdetto che non è piaciuto al messicano, al terzo match contro il filippino. «Sono stato vittima di un secondo furto nei miei confronti. Un furto crudele che mi impedisce di raggiungere la fascia dei welter. Questa sfida l’ho vinta chiaramente». Pacquiao, che si è portato a casa 25 milioni di dollari, è stato più misurato. «È stato un gran combattimento, ho cercato di fare del mio meglio, ma credo che entrambi abbiamo offerto un buon spettacolo».