Padania e Tibet si giocano il Trofeo libertà

Padania e Tibet si giocano il Trofeo Libertà dei popoli organizzato da Nf-Board e SportPadania. L’appuntamento è per domani alle 20,45 all’Arena. Ingresso libero ed eventuali offerte devolute a sostegno del giornale Tibetan Bulletin e dell’Sos Tibetan Children Village, un villaggio per l’infanzia fondato dalle Sorelle del Dalai Lama che accoglie tutti quei bambini tibetani, per la maggior parte orfani, costretti a fuggire dalla loro terra per la repressione cinese. Tra i tanti campioni selezionati dall’allenatore della squadra padana Leo Siegel, ci saranno l’ex bomber di Inter e Milan Maurizio Ganz, Carlo Nervo per dieci anni nel Bologna, Giampietro Piovani, Fabio Voltolina, e Cristiano Pavone. Illustre anche il fischietto dell’arbitro bergamasco di serie A, Paolo Silvio Mazzoleni. Inconfondibile anche la voce del commentatore, il telecronista di tante imprese Bruno Pizzul. «Mentre la fiaccola olimpica avrà raggiunto la Cina tra manifestazioni represse, censure, imbarazzanti silenzi dei governi e violazioni dei diritti umani - si legge nel comunicato ufficiale - la partita di domani vuole simboleggiare l’importanza dell’affermazione identitaria di ciascun popolo». In platea ad applaudire, assicurano gli organizzatori, «ci saranno i principali esponenti del Carroccio, reduci dal grande successo delle elezioni politiche». Sugli spalti, la loro speranza, anche tanti milanesi. Tifosi del calcio e soprattutto del Tibet.