Dalla Padania un sogno: «Diventerò un’attrice»

Ha iniziato per divertirsi, perché era la più bella del liceo e gli amici la spronavano: «Partecipa a “Miss Italia”». A Salsomaggiore è andata bene, è arrivata in finale, ma l’incoronazione c’è stata due anni dopo, nel 2001, con «Miss Padania». È così che Gloria Anselmi, 24 anni, è entrata nel mondo delle reginette di bellezza e, da lì, ha fatto il salto in quelli della televisione e anche del cinema.
Com’è la vita di una ex miss?
«A tempo pieno: da settembre lavoro per “Mai dire iene” e “Mai dire lunedì” e sarà così anche per la prossima stagione. Sto anche studiando all’università, frequento Scienze della comunicazione a Milano: ma fra il programma e le telepromozioni, non ho molto tempo».
Tutto è iniziato con l’elezione a «miss Padania»...
«Lì per lì, è ovvio, non me l’aspettavo. Anche se già a “miss Italia” ero stata scelta per la Lombardia ed ero arrivata in finale, a Salsomaggiore. È stato il verde, il colore del concorso, a portarmi fortuna: nella stessa settimana ho superato i provini per “Ok il prezzo è giusto”».
Moda, tv, che altro è cambiato nella sua vita?
«C’è stato il cinema, con Natale sul Nilo: la mia era una parte semplice, ma sono stata un mese in Egitto e due settimane in Spagna, per le riprese. Poi ci sono stati “Mai dire Grande fratello” e “Mai dire domenica”, le telepromozioni, i nuovi programmi».
Come vive una miss?
«Fino all’anno scorso, a casa dei miei genitori, a Voghera. Ora mi sono trasferita a Sesto, alle porte di Milano. E faccio le mie vacanze: ora sono in Liguria col mio fidanzato». Con un obiettivo, classico, da ex-miss: la carriera da attrice: «Ma è solo un sogno», precisa.\