Padiglione Italia, Sala responsabile della costruzione

Nuovo assetto ai vertici per accelerare i lavori dell'Esposizione universale. Diana Bracco si occuperà dei contenuti. Carlo Chiesa ad interim Rup del Padiglione, subcommissario Ottorino Passariello

Il commissario generale di Expo Giuseppe Sala, assume la responsabilità delle costruzioni, mentre l'ad di Expo spa e commissario del Padiglione Italia, Diana Bracco, si occuperà dei contenuti, Carlo Chiesa sarà ad interim Rup del Padiglione Italia e subcommissario verrà nominato Ottorino Passariello. E' questo il nuovo assetto ai vertici per accelerare i lavori dell'Esposizione universale e portare tutto a compimento per maggio 2015. Mentre viene presentato a Malpensa l'accordo con Alitalia Etihad e Expo, il commissario generale Giuseppe Sala, spiega: "Io e la dottoressa Bracco ci suddividiamo i compiti in questa corsa verso l'apertura, i contenuti saranno in mano alla dottoressa Bracco. Io mi occuperò delle costruzioni".

"Per fare ciò, e come prima cosa, anche per organizzarmi con i miei uomini, appena possibile nominerò un subcommissario nella persona del dottor Passariello che lavora già con me e conosce le questioni del padiglione Italia", aggiunge Sala, specificando che "all'ingegner Chiesa, che è il Rup della società, chiedo ad interim di occuparsi anche di Padiglione Italia. Poi faremo una scelta definita, ma non voglio lasciare nemmeno un giorno senza un rup di mestiere".

"Siamo soddisfatti per questa scelta, che consente e assicura una completa integrazione fra Expo 2015 e Padiglione Italia. E' molto positivo che la decisione sia maturata con grande tempestività come io stessa avevo sollecitato”, Diana Bracco ha commentato così la soluzione soluzione trovata dopo l'uscita di Antonio Acerbo: "Ora con il dottor Giuseppe Sala lavoreremo fianco a fianco per raggiungere in tempo gli obiettivi comuni".