Via Padova, ora fanno paura i centri sociali

E dopo le coltellate e le devastazioni di sabato in Padova, venerdì scendono in piazza i Centri sociali. Per protestare, non si sa contro cosa. In attesa dunque di una nuova giornata di tensione, proseguono le indagini di polizia e carabinieri per identificare gli assassini del giovane egiziano accoltellato e gli autori degli incidenti scoppiati subito dopo. E su questo fronte va registrato il sesto arresto, dopo i cinque tra sabato e lunedì: un egiziano di 24 anni, regolare, con piccoli precedenti, preso nella pizzeria di via Padova dove lavora. Gli assassini invece dovrebbero appartenere a qualche «pandillas» sudamericana, forse i Chicago. Si tratta di una costola dei «vecchi» Latin Kings, prima baby gang in città, che nel 2007 la Provincia di Filippo Penati voleva far diventare «associazione culturale».