Padova, il sindaco perde la testa e insulta il direttore del «Gazzettino»

Zanonato show nell’ultimo scontro (in ordine di tempo) fra i candidati sindaco di Padova. Accade che il primo cittadino uscente, appunto il pd Flavio Zanonato (nella foto) perde le staffe e aggredisce, a parole s’intende, il direttore del Gazzettino, Roberto Papetti, presente con altri colleghi all’incontro organizzato da Confindustria per intervistare i candidati.
I politici però avevano parlato più del passato che del futuro e quando Papetti l’ha sottolineato è scoppiata la bagarre. «Papetti è un maestrino di cerimonia che vuol decidere a cosa dobbiamo o non dobbiamo rispondere», ha detto piccato Zanonato che non deve avere un buon rapporto con il giornale della regione: lo si è capito subito dopo. Il direttore del Gazzettino infatti ha contrattaccato e il sindaco uscente ha perso il controllo dei nervi. «Sono qui per porre domande ed è l’unica occasione che ho per farlo perché lei non ha accettato di farsi intervistare dal nostro quotidiano». Apriti cielo. «Non è vero» ha contestato Zanonato preso stavolta in castagna da Papetti che ha aperto il vaso di Pandora: «Vuol negare di avere preteso di conoscere le domande in anticipo? Vuol negare di avere voluto decidere il nome dell’intervistatore? Vuol negare che, di fronte al nostro rifiuto, ha negato l’intervista snobbando anche il nostro Forum in redazione?». A quel punto il pubblico ha cominciato a rumoreggiare mostrando una certa insofferenza al comportamento di Zanonato, cui hanno ceduto i nervi: «Dovrebbero cacciarti, licenziarti. Sei un servo», ha apostrofato Papetti davanti alla platea sbigottita. La paura di perdere la poltrona gioca brutti scherzi...