Da Padre La Grange a oggi, 250 anni a «osservare» il tempo

L’osservatorio occupa l’attuale sede di piazza Duomo dal 1987, ma le osservazioni meteorologiche iniziarono a Milano nel 1763, ad opera del gesuita Padre Luigi La Grange, astronomo della specola di Palazzo Brera.
I dati rilevati giornalmente furono trascritti a mano su registri tuttora consultabili. Dal 1946 l'attività fu affidata a meteorologi professionisti che nel 1972 costituirono un vero e proprio Osservatorio, al quale nel 1983 fu data l'attuale veste giuridica di associazione autonoma.
L'Osservatorio ha una biblioteca di oltre 5.000 titoli tra libri, riviste e pubblicazioni: risulta tra le più ricche del settore in Italia e probabilmente la più importante tra quelle private.