Padre omicida fermo convalidato

Il gip Chiara Nobili ha convalidato il fermo nei confronti di Giuseppe Ciurcovich, l’uomo che lunedì scorso ha ucciso il figlio 19enne Juri nella loro casa di via Morgantini. Secondo la ricostruzione contenuta negli atti del provvedimento di convalida, l’uomo avrebbe colpito Juri con una mannaia mentre questo dormiva, tra le 11 e le 12. Al primo colpo, sferrato alla testa, il figlio avrebbe tentato di fuggire ma il coltello del padre sarebbe sceso numerose altre volte sul suo corpo. Il ragazzo sarebbe poi stato finito dal padre vicino all’ingresso di casa con un cuscino che lo ha soffocato. Giuseppe Ciurcovich si sarebbe poi imbottito di psicofarmaci. Nell’interrogatorio tenuto ieri matttina davanti al pm Ciurcovich si è avvalso della facoltà di non rispondere.