Padre Pio, i parenti contro la riesumazione della salma

La nipote di san Pio, Pia Forgione, e i suoi otto figli, lo scorso 3 gennaio hanno diffidato le
autorità religiose a procedere alla riesumazione dei resti del frate delle stimmate, annunciata
ieri sera dal delegato della Santa sede per il Santuario e le Opere di san Pio

Bari - La nipote di san Pio, Pia Forgione, e i suoi otto figli, lo scorso 3 gennaio hanno diffidato le autorità religiose a procedere alla riesumazione dei resti del frate delle stimmate, annunciata ieri sera dal delegato della Santa sede per il Santuario e le Opere di san Pio da Pietrelcina, monsignor Domenico D’Ambrosio. Lo annuncia il presidente dell’Associazione pro padre Pio - L’uomo della sofferenza, avvocato Francesco Traversi. A breve, rende noto il legale, un ricorso sarà presentato contro la riesumazione, annunciata per il prossimo aprile, al Tribunale civile di Foggia. Pia Forgione è figlia del fratello del santo Michele Forgione.