Il padre della ragazza si racconterà su Rai Due

Ludwing Koch, il papà di Natascha, la ragazza austriaca segregata per otto anni sotto il garage della villetta di Priklopil sarà ospite della prima puntata di Piazza Grande, il programma condotto da Giancarlo Magalli e Roberta Lanfranchi che da lunedì 11 alle 11 tornerà su Raidue. Molto incentrata sui grandi fatti di cronaca recente, la puntata che apre la nuova stagione del programma, vedrà ospiti anche il fidanzato di Inha, la ragazza pachistana uccisa dal padre e, per l’anniversario dell’11 settembre che cade proprio lunedì, anche un superstite dell’attentato al World Trade Center. La drammatica vicenda della diciottenne ha appassionato la gente di tutto il mondo: decine e decine le reti straniere interessate, o già in trattativa, per l'acquisto dei diritti dell'intervista. Secondo quanto riferisce oggi «Oesterreich», sarebbero in tutto 120, fra cui anche i grandi network americani come la Cnn o Abc, ma anche reti giapponesi e australiane. Fra candidature all'elezione a «Woman's of the Year» in America, annunci di progetti della ragazza di scrivere un libro o addirittura diventare attrice, Natascha è già un volto-culto del mondo dell'informazione globalizzata. Il suo ovale incorniciato dal fazzoletto lilla - fattole ingenuamente indossare per mascherarle un po’ i connotati durante l'intervista tv - è riprodotto all'infinito su tutti i giornali e rischia di diventare un feticcio.